Dettaglio

Fossano, Anna Mantini: "Troppo pochi i parcheggi per le donne"

Lo rileva la consigliera della Lega Nord, che tra i disagi punta il dito anche sull'alto numero di zingari che chiedono del denaro

La consigliera Anna Mantini fa un report puntuale sulla situazione parcheggi nella città di Fossan0:“La situazione dei parcheggi di Piazza Dompè, di Piazza Romanisio, e di quello in piazza Norma Cossetto, adiacente alla stazione ferroviaria di fronte all'Istituto dei Salesiani, non presenta  particolari problematiche. Sono fruibili, facilmente raggiungibili in tutto l'arco della settimana a diversi orari della giornata. Non risultano denunce di atti vandalici o segnalazioni di danni alle autovetture parcheggiate in queste aree.La situazione però si modifica in senso peggiorativo man mano che ci si avvicina alla stazione, dove si trovano parcheggi perennemente occupati e dove si verificano frequenti furti di scooter e di biciclette, dato in costante aumento. Sono visibili, penzolanti dai blocchi di parcheggio ancora legati alla catena posta dai proprietari, monconi di bicicletta, testimonianze di furti perpetrati dai soliti ignoti.La situazione degenera in maniera esponenziale se valutiamo il parcheggio sotterraneo di proprietà della società Umbria Mobilità, già Spoletina. Ovunque uno stato di degrado, d'abbandono e di sporcizia, liquidi organici sulle scale e persino negli ascensori, neon rotti, rifiuti di ogni tipo e resti di finestrini mandati in frantumi da vandali fuori controllo. Le telecamere di sorveglianza non sono in condizioni di fornire un valido aiuto per debellare questa delinquenza di basso livello. Un vero peccato perchè il multipiano (ripulito dalle immondizie solo per qualche giorno in periodo elettorale), in condizioni normali potrebbe fornire un valido aiuto per decongestionare la centralissima Via Roma. Ultimo ma non meno importante, il parcheggio di Piazza Castello. Qui il problema principale è rappresentato dalla costante e quotidiana presenza di tre zingari che, praticando l'accattonaggio molesto, creano disagio ai cittadini più deboli: anziani, disabili e donne sole.Le iniziative finora adottate dall’Amministrazione comunale non hanno dato i risultati sperati e purtroppo questa disagevole situazione è alimentata da coloro che, per timore di rappresaglie da parte degli zingari, persistono nella pessima abitudine di dare loro denaro. Infine i rari parcheggi rosa - spazi a pagamento riservati alle donne in gravidanza o con bambini piccoli posti in luoghi strategici della città, nei quali poter parcheggiare comodamente l’auto senza essere costrette a giri infiniti – concessi dalla passata amministrazione, sono quasi tutti sbiaditi e necessiterebbero di una nuova verniciatura.”

Targato Cn 16 marzo 2015