Dettaglio

Interrogazione di Anna MAntini:"Prima di accogliere i migranti Fossano dia casa a chi è senza"

Fossano può permettersi di accogliere profughi visto che non riesce neppure a dare una risposta alle 19 emergenze abitative segnalate al Comune?
Se lo chiede la consigliera comunale Anna Mantini (Lega) in un'interrogazione rivolta al Sindaco Sordella.
L'interrogazione parte da un'analisi della situazione dei profughi nel Mediterraneo con oltre 11mila migranti soccorsi nel Canale di Sicilia nell'ultima settimana.
"Sono numerose e imprecise - scrive la Mantini - le informazioni date dai media sul tema della gestione dei profughi, meglio conosciuti come "immigrati clandestini" in quanto i profughi veri e propri aventi diritto di asilo sono meno del 10% degli arrivi".
"Il procuratore aggiunto di Palermo Maurizio Scalia - prosegue - mette in allarme il Viminale che da mesi non fa che minimizzare l'emergenza: "Dai dati in nostro possesso sulle coste libiche ci sarebbe circa un milione di immigranti pronti a partire per l'Europa. C'è un traffico inarrestabile di uomini". Secondo quanto riportato da varie testate giornalistiche servirebbero subito 6500 posti per accogliere i profughi e, secondo quanto sarebbe riportato nella circolare del Viminale, anche con provvedimenti di occupazione d'urgenza e requisizione".
Per questo la Mantini ricorda che a Fossano vi sono 19 segnalazioni di emergenza abitativa (condizione di grave disagio derivante da una situazione contingibile e urgente tale da mettere a rischio il nucleo familiare, come ad es. provvedimento di sfratto esecutivo per morosità in caso di gravi e comprovate situazioni di debolezza sociale) di cui 9 relative a cittadini stranieri e comunitari e 10 cittadini italiani.
"Attualmente - scrive - non vi sono alloggi disponibili per soddisfare le suddette emergenze abitative, mentre la previsione di arrivi di migranti in provincia di Cuneo è di qualche centinaio di persone, pare 700.
Anche per questo alcune regioni e alcuni Comuni hanno detto "no" ai posti letto per ospitare gli immigrati".
L'interrogante quindi chiede: "quanti sono i profughi e gli immigranti già ospitati a Fossano, dove sono alloggiati e quale ente si occupa della loro gestione; quanti ne sono previsti in arrivo e come ritiene di gestire tale nuova emergenza; se non ritenga corretto opporsi a nuovi arrivi e dare la priorità ai nostri concittadini in stato di emergenza abitativa".
Abbiamo chiesto al sindaco Sordella se intende intervenire, per ora non abbiamo ricevuto risposta.

La Piazza Grande 28 aprile 2015